Archivio della categoria: Acufene

Acufene: cos’è e da cosa deriva?

L’acufene è un disturbo uditivo che si caratterizza per la percezione da parte dell’orecchio di rumori effettivamente non emessi realmente da nessuna fonte sonora (fischi, ronzii, pulsazioni). L’acufene, conosciuto anche con il nome di tinnito, non è classificabile come vera e propria malattia. Si tratta, come già ricordato, di un disturbo di cui fa esperienza circa il 20% della popolazione mondiale.

Per il 5% dei soggetti che ne soffrono è una causa di disabilità, e una piccola parte di tale percentuale può parlare di vero e proprio handicap. Le sollecitazioni acustiche endogene che caratterizzano gli acufeni possono essere legate a diversi fattori causali. Ecco i principali:

  • Deficit uditivi: i deficit uditivi, in molti casi connessi all’utilizzo di farmaci ototossici, costituiscono una delle cause principali legate all’insorgenza degli acufeni.
  • Problemi neurologici: chi soffre di acufene può vivere questo disturbo anche a causa di problemi di natura neurologica. I più frequenti sono: sclerosi multipla, traumi a livello cranico, neuroma acustico.
  • Infezioni: esistono alcune particolari condizioni infettive che possono essere annoverate tra le cause d’insorgenza degli acufeni. In questo elenco è possibile inserire la sifilide e la meningite.
  • Cause muscolari: esistono anche delle specifiche cause muscolari che possono determinare l’insorgenza di acufeni. In questo elenco è possibile annoverare i problemi a livello di motilità mandibolare, gli stati di tensione a livello del rachide, gli spasmi muscolari a carico dei muscoli masticatori.
  • Cause psicologiche: dietro agli acufeni è possibile trovare anche delle cause di natura psicologica. Condizioni di stress eccessivo possono infatti comportare l’insorgenza di acufeni. Questa situazione può arrivare a essere difficilmente sostenibile, in quanto l’acufene è un primo passo per l’aumento del disagio psicologico.
  • Tumori encefalici benigni.
  • Alterazioni circolatorie: tra le principali cause che determinano l’acufene è possibile ricordare situazioni di alterazione a carico della circolazione ematica, come per esempio l’aterosclerosi.

Come affrontare i problemi causati dall’acufene

Quando ci si accorge di soffrire per via di un acufene, è importante intervenire a livello clinico prima che la situazione raggiunga livelli invalidanti. La diagnosi che porta ad appurare con sicurezza la presenza di un problema legato agli acufeni si basa prima di tutto sull’esame audiometrico e sull’impedenziometria. Dopo questi step fondamentali, lo specialista in otorinolaringoiatria procede all’osservazione della zona mandibolare, la cui efficienza è basilare per avere un’idea dello stato dell’orecchio, profondamente connesso a quello di altre zone del corpo, come per esempio il rachide cervicale.

Una volta effettuata la diagnosi e chiarificata la presenza di acufeni, è possibile procedere alla scelta di una cura. Risulta chiara la possibilità di optare sia per soluzioni farmacologiche, sia per rimedi naturali.

Ecco un elenco di farmaci che possono essere utili nella cura dell’acufene:

  • Antipertensivi: classe di farmaci molto indicata quando alla base dell’acufene vi è un difetto a carico della circolazione ematica.
  • Antidepressivi: questa classe di farmaci risulta molto utile per curare l’acufene qualora alla base vi sia un disagio psicologico, un forte stato di stress, ma anche problemi d’ipertensione.
  • Antibiotici: questa classe di farmaci è l’alternativa più classica per curare l’acufene quando alla base vi è uno stato infettivo o infiammatorio (otite, meningite).

L’acufene si può curare anche con i rimedi naturali. Ecco qualche rapida indicazione utile al proposito:

  • Meditazione: seguire lezioni di meditazione può costituire un’alternativa molto utile per curare il problema dell’acufene, eliminando quegli stati di stress che in molti casi ne sono alla base.
  • Zinco: l’aumento dell’apporto di zinco è una valida soluzione naturale al problema dell’acufene. A livello pratico è sufficiente orientare le proprie scelte alimentari su opzioni che contengano questo elemento, come per esempio pesce, legumi, grano tostato.
  • Melatonina: incrementare l’apporto di melatonina può costituire una valida soluzione naturale per l’acufene. Questa sostanza è infatti in grado di agire sugli stati d’insonnia che in molti casi determinano l’insorgenza di continui ronzii all’orecchio.

Quando si soffre per via degli acufeni non è solo utile trovare un rimedio efficace – naturale o farmacologico che sia – ma è anche importante seguire alcune indicazioni pratiche, escludendo alcuni comportamenti dalla propria vita quotidiana. Ecco qualche indicazione al proposito.

  • Cessare l’assunzione di alcol: cessare l’assunzione di alcol è fondamentale se si soffre per via degli acufeni. L’alcol dilata i vasi ematici, provocando maggior afflusso ai capillari dell’orecchio e aumentando il rischio di acufeni.
  • Cessare il fumo di sigaretta.
  • Cessare l’assunzione di farmaci FANS.
  • Cessare l’ascolto di musica ad alto volume con gli auricolari.

Quando si soffre di acufene è anche consigliabile evitare pasti abbondanti soprattutto nelle ore serali, al fine di assicurare al riposo notturno un livello di qualità ottimale.

Nei seguenti articoli potrai approfondire al meglio i problemi causati dall’acufene e scoprire il Metodo Connettis.



Da cosa si originano i fischi e i ronzii alle orecchie ?

Il problema dei fischi e dei ronzii alle orecchie è un problema serio e va affrontato correttamente.

Molto probabilmente avrai provato di tutto per risolvere questa patologia, spendendo centinaia se non migliaia di euro, senza arrivare mai ad una soluzione concreta e di sollievo. Inoltre, la nota dolente è che la maggior parte degli specialisti afferma che gli acufeni siano una patologia incurabile, con la quale sei costretto a convivere a vita. Ed è ciò che io stesso pensavo fino a 15 anni fa.

Continua a leggere



Ronzio all’orecchio: come trattarlo

Ciao sono Antonio Sacchiero e ti do’ il benvenuto in questo nuovo contenuto, nel quale desidero renderti consapevole di alcune importanti informazioni riguardanti il ronzio all’orecchio. Inoltre, ti rivelerò tutti i principali fattori che lo influenzano e, soprattutto, che cosa devi fare per trattare  questo problema.

Quante persone conosci che hanno sofferto, anche per pochi minuti, per via di un fastidioso fischio all’orecchio? Continua a leggere



Come trattare l’ ipoacusia in modo naturale

Ciao sono Antonio Sacchiero e in questo articolo parleremo dell’ipoacusia e di cosa si possa fare per diminuirla. Dal punto di vista medico, quando si parla di ipoacusia si individua un fenomeno di riduzione dell’udito a livelli più o meno intensi. Come molte situazioni patologiche riguardanti l’area dell’orecchio e la sua funzionalità, anche questa può essere connessa a diverse cause.

Continua a leggere



Scopri le cause dell’acufene e come agire

Ciao sono Antonio Sacchiero e ti do il benvenuto in questo articolo, nel quale voglio parlarti di come trattare efficaciemente il problema degli acufeni.

Dal punto di vista medico l’acufene è il rumore più o meno intenso che viene percepito in una o entrambe le orecchie sotto forma di ronzio, crepitio o fischio, il tutto in mancanza di stimoli sonori esterni sufficientemente forti da arrivare a infastidire un soggetto in maniera pesante.  Continua a leggere