Ecco come agire in caso di occhi arrossati

Ciao sono Antonio Sacchiero e ti do il benvenuto in questo articolo dove ti spiegherò come potrai aigre per trattare gli occhi arrossati con un metodo naturale e innocuo.

L’arrossamento oculare è un problema molto comune. Non si tratta solo di una questione estetica, ma, in alcuni casi, anche di una vera e propria complicazione di natura clinica. Per quale motivo? Perché gli occhi arrossati rappresentano uno dei principali sintomi della congiuntivite.

Occhi Arrossati

Rimedi Occhi Arrossati

Di cosa parliamo quando chiamiamo in causa questa condizione? Di un’infiammazione della congiuntiva, che è una membrana dall’aspetto trasparente che ricopre il bulbo oculare e la parte interna della palpebra. La congiuntivite è un problema molto diffuso e in generale risolvibile in poco tempo.

Nelle prossime pagine ti darò qualche consiglio per affrontare il problema degli occhi arrossati legati alla congiuntivite e ad altre condizioni cliniche.

Occhi arrossati: consigli per inquadrare il problema

Affrontare il problema dell’arrossamento oculare significa prima di tutto individuare la causa di tale manifestazione. Nella maggior parte dei casi si tratta di una conseguenza della congiuntivite, ma non è sempre così. Per capire se ci si trova davanti al sintomo di un processo infiammatorio a carico della congiuntiva è necessario controllare l’intero quadro sintomatologico che deve essere caratterizzato anche da:

  • Lacrimazione;
  • Senso di presenza di corpi estranei negli occhi;
  • Secrezioni semipurulente;
  • Gonfiore delle palpebre;
  • Fotofobia;
  • Prurito.

Questi sono i principali sintomi della congiuntivite: se li accusi in concomitanza con gli occhi arrossati significa che hai contratto lo stato infiammatorio e che devi trovare un rimedio adatto. La congiuntivite, come ho appena avuto modo di ricordare, non è certamente l’unica causa di arrossamento oculare.

Occhio arrossato

immagine di esempio arrossamento oculare

Tale sintomo può essere anche un segno di reazione allergica a sostanze esterne utilizzate per l’igiene quotidiana, come per esempio i detergenti. Anche la presenza di un corpo estraneo può causare arrossamento oculare e in tal caso diventa ancora più importante evitare di toccarsi, in modo da non peggiorare l’irritazione.

Ultimo ma non meno importante ambito causale connesso agli occhi arrossati è l’aspetto della funzionalità capillare: in molti casi alla base vi è infatti una mancata ossigenazione della cornea, che determina un’infiammazione dei piccoli vasi sanguigni sulla superficie dell’occhio.

Oltre alla congiuntivite, tra le altre condizioni che possono causare l’arrossamento degli occhi è possibile inquadrare:

  • Blefarite: stato infiammatorio a carico dei follicoli ciliari;
  • Ulcere corneali: in queste situazioni la causa principale è uno stato infettivo di origine batterica o virale;
  • Uveite: stato infiammazione a carico di iride, corpo ciliare e coroide;

Quando si affronta il problema degli occhi arrossati è fondamentale tenere conto di alcune misure di profilassi, utili soprattutto per i bambini ed in casi di congiuntivite nel neonato. Ecco qualche indicazione fondamentale per far fronte alla situazione in maniera sicura e immediata.

Occhi arrossati: consigli di profilassi

Affrontare il problema dell’arrossamento oculare implica delle misure di profilassi da non dimenticare, soprattutto quando il paziente è in età infantile. Ecco le principali indicazioni da seguire.

  • Evitare di sfregarsi gli occhi, in modo da non aumentare l’irritazione;
  • Lavarsi bene le mani, soprattutto dopo aver trascorso del tempo in luoghi pubblici molto frequentati:
  • Evitare di andare in bicicletta nelle giornate ventose, dal momento che i corpi estranei entrano più facilmente e possono peggiorare la situazione:
  • Evitare troppe ore di permanenza davanti allo schermo del computer o della televisione. Gli occhi arrossati sono nella maggior parte dei casi anche stanchi, quindi è opportuno non stressarli ulteriormente;
  • Evitare di utilizzare trucco (ombretti, rimmel ecc) in quanto costituisce una delle primarie cause d’irritazione degli occhi e quindi di peggioramento di un’eventuale condizione di arrossamento;
  • In caso di presenza di secrezioni semipurulente, evitare di condividere asciugamani e biancheria da letto con altre persone;
  • Indossare occhiali da sole avvolgenti in caso di permanenza in luoghi come parchi, spiagge o altre zone dove è altamente probabile che piccoli corpi estranei entrino nell’occhio.

Queste misure di profilassi devono essere intensificate in caso di congiuntivite. Tale stato infiammatorio in molti casi ha origine batterica e colpisce con alta frequenza i bambini, in quanto i luoghi da loro frequentati non sono sempre caratterizzati da un alto livello d’igienizzazione.

L’igiene personale rappresenta il primo passo di profilassi quando si tratta di affrontare il problema degli occhi arrossati. L’igiene delle mani è particolarmente importante, dal momento che questa parte del corpo è uno dei veicoli più attivi di germi e batteri.

Far fronte alla complicazione dell’arrossamento oculare è possibile, così come gestirla con dei rimedi specifici. Personalmente tendo a consigliare ai miei pazienti soluzioni naturali, in modo da guidarli ad un approccio fisicamente poco invasivo. Ecco quindi qualche semplice consiglio della nonna.

Occhi arrossati: i principali rimedi

Attenzione al sale

Diminuire il sale nella dieta è una buona pratica generale, che può essere utile anche quando si deve affrontare il problema dell’arrossamento oculare, dal momento che l’eccessiva presenza di cloruro di sodio nell’alimentazione può favorire la secchezza oculare e quindi anche l’irritazione.

I benefici del sonno

Il sonno è un vero e proprio toccasana quando si tratta di affrontare diverse complicazioni di salute, tra cui gli occhi arrossati. Sia che tu abbia la congiuntivite, sia che tu soffra di arrossamento oculare per altri motivi, dormire almeno sette ore a notte è un’ottima soluzione per affrontare il problema, soprattutto se lavori per tante ore al computer.

Latte scremato

Un valido rimedio per affrontare e risolvere il problema degli occhi arrossati è il latte scremato freddo. Per rendere efficace la soluzione devi solo intingere due batuffoli di cotone e tenerli appoggiati sugli occhi per almeno 15 minuti.

Acqua fredda

L’acqua fredda è uno dei principali rimedi contro il problema dell’arrossamento oculare, soprattutto se alla base vi sono problemi di alterazione vascolare. Spruzzare acqua fredda sugli occhi più volte al giorno può infatti causare un restringimento dei capillari, il cui lassismo è in tante circostanze la principale cause delle macchie rosse sugli occhi.

Cetrioli

I cetrioli sono un rimedio naturale molto diffuso contro gli occhi arrossati. Basta tenerne due fette sottili sugli occhi per almeno 10-15 minuti per alleviare il problema dell’arrossamento oculare.

Fette di cetrioli sugli occhi

immagine di esempio fette di cetrioli sugli occhi

Tè nero

Gli impacchi di tè nero sono tra le soluzioni naturali più valide contro il problema degli occhi arrossati. Per concretizzare il rimedio non devi fare altro che preparare due bustine, lasciarle raffreddare e tenerle ferme sugli occhi per almeno 15 minuti.

Albume

Gli impacchi con l’albume sono una soluzione naturale che consiglio spesso ai miei pazienti. Una volta finito di sbattere l’uovo imbevi delle garze sterili e falle riposare sugli occhi per alcuni minuti.

Prima di iniziare ad allarmarti ti consiglio di controllare bene il grado di arrossamento, che se lieve e non duraturo può essere segno di un’irritazione momentanea o di uno stato di stanchezza. Se invece la complicazione si protrae per più giorni è molto probabile che alla base vi sia una condizione come la congiuntivite. In tal caso ti consiglio di eseguire dei controlli più approfonditi per trovare una soluzione specifica per risolvere il tuo problema legato all’arrossamento oculare.

Metodo Connettis®: ecco il rimedio naturale ed efficace per occhi arrossati.

Da circa 15 anni uso e insegno ai miei pazienti un metodo molto efficace e al tempo stesso naturale e innocuo. Si tratta di un metodo connettivale cui ho dato il nome di Connettis. Consiste in una stimolazione linfatica, neurologica e connettivale che si può imparare e applicare da soli o sui propri cari.

Sono sufficienti 5/10 minuti e si può ripetere tre volte alla settimana. Già dalla prima volta però ti accorgerai che la situazione non solo è cambiata ma è anche migliorata e non vedrai l’ora di ripetere il trattamento! Ormai sono migliaia i pazienti che la usano e si sono liberati completamente dal problema degli occhi arrossati o dalla congiuntivite, anche se grave o infettiva!

Non mi resta che invitarti ad imparare tu stesso il metodo che uso da tanti anni su tutti i miei pazienti. Puoi vedere il video di presentazione del sistema e come può aiutarti a trattare questo problema nella parte alta di questo sito o in fondo. Ti stupirai della semplicità e dell’efficacia.

Ti auguro il meglio.
Ft. Dr. Antonio Sacchiero

PS: se hai trovato utili le informazioni condivise su questo articolo, mi farebbe piacere conoscere la tua opinione. Lasciami un commento qui sotto e/o condividi questo articolo su Facebook.

DISCLAIMER: ti raccomando di consultare il tuo medico di fiducia prima di applicare su te stesso/a le informazioni contenute in questo articolo, in quanto non vanno a sostituire la consulenza medica. Inoltre, non sei assolutamente autorizzato ad esercitare la libera professione applicando il mio metodo Connettis™.